Il Tradimento nella Coppia: perchè Avviene e come Evitarlo

23.03.2017

 Quasi tutti nella vita siamo stati traditi o abbiamo tradito il nostro partner. Molti dei miei clienti soffrono a causa di sensi di colpa per non essere stati fedeli, altri perchè hanno subito un'infedeltà. Cerchiamo di comprendere, sulla base della mia esperienza professionale, come mai il tradimento avviene e com'è possibile evitarlo.

Iniziamo elencando quelle che sono le 5 motivazioni fondamentali, le quali necessitano di una piccola spiegazione individuale. Esse sono:

  1. Il sesso

  2. L'insicurezza

  3. La vanità

  4. L'essere o il sentirsi in una prigione psicologica

  5. L' impostazione sbagliata del rapporto (es. Madre-figlio al posto di uomo-donna)

  6. Diversità evolutiva dell'anima (interessi divergenti)


Il sesso

Si tradisce a causa dell'insoddisfazione sessuale con il partner. Qui c'è da fare una precisazione.

In molti casi il sesso manca effettivamente nella coppia e dunque lo si cerca altrove.

Tuttavia esiste un altro caso molto diffuso: quello in cui il sesso c'è ma non basta e l'uomo o la donna sono spinti a cercarlo altrove. In questo caso il problema è psicologico. La mente non è mai sazia di sesso e ne vuole sempre e con donne o uomini diversi. In generale possiamo dire che nel caso dei maschi questa tendenza è più diffusa. Si può affermare che gli insoddisfatti cronici dal sesso sono una vasta porzione della popolazione.

Questo avviene tendenzialmente per un motivo: la repressione sessuale, specialmente durante la fase dell'adolescenza. I ragazzi, arrivati ad una certa età, iniziano a fantasticare sul'amplesso sessuale e non hanno donne disponibili per concretizzare le loro necessità.

Avviene dunque in loro una profonda repressione che rende la mente perversa e "fissata" su questo argomento. Al giorno d'oggi, inoltre, per soddisfare il desiderio mentale, ci si rivolge alla pornografia, che contribuisce a rendere ancora più perversa la psiche, e dipendenti gli adolescenti, futuri uomini, dal sesso immaginato piuttosto che vissuto.

Questo genera un'attrattiva spropositata per l'amplesso, attrattiva che potrebbe durare anche tutta la vita. Quando il ragazzo fantastica, per lo più, lo fa pensando alle ragazze sue coetanee, ed il forte desiderio verso queste ultime rimane tale anche nel futuro.

Moltissimi uomini tuttora sono attratti dal fisico adolescenziale, e lo ricercano anche nella donna adulta. Basta osservare il modello predominante di bellezza per accorgersi di questo: viene esaltato il fisico di donne che sembrano avere 15 anni. In più, l'insoddisfazione sessuale genera violenza inconscia nei confronti dell'altro sesso (odio ciò che non posso avere), cosa che rimane fissata nel subconscio.

Anche la repressione nelle donne può dare gli stessi risultati, ma è meno diffusa poiché la donna, di norma, è un essere meno sessuale dell'uomo. Nel caso della donna è più l'odio nei confronti del genere maschile (a cui è stata sottomessa per secoli) che cerca espressione come sfogo sessuale e diventa perversione.

In certe culture antiche esistevano le prostitute sacre: il loro lavoro era per l'appunto considerato sacro e consisteva in buona parte nell'accompagnare il ragazzo, nel picco delle tempeste ormonali, nelle prime esperienze sessuali, un sesso reale e non immaginato. Ora gli uomini e le donne, anche se si desiderano, sono divisi uno dall'altra e fondamentalmente si odiano: gli uomini desiderano dominare fisicamente e sessualmente, le donne psicologicamente. La guerra tra sessi non lascia scampo ad una visione dell'amplesso come unione di anime. Ciò contribuisce a generare ancora più divisione e paura del partner, e questo peggiora le perversioni. Gli uomini sono indotti sempre più a stare tra loro e lo stesso dicasi per le donne.

Se ci si accorge che il partner ha "la fissa" (mentale) del sesso, occorre comprendere che potrebbe tradirci, perchè è in preda ad annebbiamenti inconsci causati dal desiderio. Il rimedi sono due: o si decide di stare da soli, o si aiuta il compagno/a a liberarsi da questi annebbiamenti tramite persone esperte.


L'insicurezza

Questo caso, seppur presente nel mondo maschile, è più diffuso tra quello femminile. Nell'uomo tende a diventare vanagloria o vanità, ovvero al desiderio di donne per compensare insicurezze, ma questo punto lo tratteremo dopo.

L'insicurezza, la mancanza di fiducia in sessi, il non comprendere bene il giusto o lo sbagliato, il non aver una rotta ben definita nella vita, porta ad appoggiarsi ed infatuarsi spesso di uomini diversi (o donne). Chiaramente questo è indice di possibile tradimento. Per insicurezza personale, ci si può far stregare da uomini (a volte donne) sicuri di sé, al quale poi si delega la propria vita. Essi, in questo caso, vengono considerati, in maniera distorta, come una scialuppa di salvataggio, un mezzo tramite il quale le fatiche quotidiane scompariranno, una bacchetta magica. La donna e l'uomo insicuri e senza carattere si infatuano facilmente e sovente tradiscono, per poi piangere mari di lacrime, sentirsi in colpa, e percepirsi ancora più persi. In molti casi l'insicurezza viene compensata dal desiderio di predominio e possesso. Così nascono quegli individui perennemente insoddisfatti, desiderosi di esercitare potere nei confronti dell'altro sesso e prevaricatori.

Attenzione alla donna o all'uomo insicuri o senza carattere, e specialmente ai prevaricatori. I rimedi anche in questo caso sono due: o lo si decide di rimanere da soli, o se lei/lui lo desidera, lo si aiuta a crescere.


La vanità

Questo caso è più comune tra gli uomini, ed è strettamente collegato all'insicurezza ed alla mancanza di carattere. Nella nostra società, per lo più, l'uomo che "possiede" molte donne è ammirato ed esaltato (al contrario della donna che è ancora tendenzialmente considerata una prostituta, anche se questa visione sta mutando completamente negli ultimi anni). Questo coltiva la vanità. I vanitosi tradiscono per dimostrare a se stessi che valgono e, sovente, perchè, specialmente nel nostro paese, durante la fase adolescenziale e talvolta adulta erano considerati dei veri leader se possedevano la capacità di sedurre molte femmine. Questo inizia ad avvenire anche con le nuove generazioni di ragazze: sono esaltate dalle coetanee (e talvolta dalle madri) perchè si portano a letto i ragazzi migliori.

Attenzione all'uomo ed alla donna "galletti". I vanitosi, come i prevaricatori, i genere non guariscono facilmente. Occorre identificarli e prendere precauzioni.



L'essere o il sentirsi in una prigione psicologica

Questo è probabilmente il motivo più diffuso. Si tradisce o si viene traditi a causa delle prigioni psicologiche create dal partner. Queste prigioni in un numero limitato di casi possono essere immaginarie, ma in genere sono reali.

Tendenzialmente si ha sempre paura che il nostro compagno/a fugga, si teme di rimanere soli. I maschi in genere hanno paura d perdere un partner sessuale e che si occupi della casa, le donne, invece, una fonte di reddito o di sicurezza emotiva. Specialmente gli insicuri dominatori tendono ad erigere una vera e propria prigione psicologica attorno al partner e sovente utilizzano, specialmente le donne, lo strumento del senso di colpa o del "viziare" l'uomo per dominare. "Se non fai tale cosa, vuol dire che non ti interesso, mentre io per te mi sacrifico e faccio tutto" è la tipica frase della donna, "ma che donna seria sei se esci a cena con le amiche e non stai dietro alla casa come dovresti?" è la classica frase dell'uomo. Chiaramente dietro a queste affermazioni si cela il desiderio di possesso causato dalla paura di perdere qualcosa. Tutto questo conduce immancabilmente alla rottura e spesso al tradimento, ovvero al tentativo di evasione dalla prigione psicologica. Attenzione ad erigere sbarre o a coloro che si sentono in prigione, la conseguenza potrebbe essere il tradimento. Il rimedio è eliminare il desiderio di possesso dentro di noi, o scegliersi un partner diverso se esso è malato di attaccamento.

Impostazione sbagliata del rapporto

A volte succede, specialmente nel caso delle donne nei confronti degli uomini, che esse si comportino più come madri (o padri), che come compagne/i nei confronti nel partner. Questo accade sovente quando due anime in vite precedenti sono state legate da rapporti di parentela o nel caso di donne-uomini chioccia. Un rapporto del genere finisce col divenire svilente nei confronti di entrambe le parti e trasformarsi in una prigione psicologica. La donna non deve fare la mammina e nemmeno l'uomo, e lo stesso dicasi per l'atteggiamento da paparino. Si deve essere compagni di vita ed impostare rapporti paritari. L'alternativa è un possibile tradimento o la fine della storia.


Diversità evolutiva dell'anima (interessi divergenti)

Ogni anima ha una sua età ed evoluzione, si va dal maestro illuminato all'uomo sottomesso alla coscienza di massa.

La coscienza dell'individuo proviene dagli animali, nei quali predomina per l'appunto la coscienza collettiva (se gli altri fanno una determinata cosa la faccio anche io e non mi faccio domande perchè non ho una mente individuale per farle). Alcune anime sono vicine alla coscienza animale, altre sono passate attraverso il processo evolutivo che prevede, rispettivamente, l'emergere della personalità (io sono unico, faccio quello che dico io e ho sviluppato la mente e disciplinato le emozioni per farlo) ed i seguenti salti evolutivi: disciplino e lavoro sul mio carattere per sviluppare amore (apertura del cuore), dedico me stesso e la personalità che ho sviluppato in passato al servizio del prossimo (discepoli e maestri spirituali). Un anima che sta attraversando la fase dell'emersione della personalità, per esempio, è un entità senza scrupoli che desidera a tutti i costi emergere, e non ha nulla a che fare con qualcuno che per esempio, cerca di aprire il cuore perchè ha capito che l'amore dona più benessere del potere e che non ha più bisogno di emergere e di costruirsi un'identità propria. Allo stesso modo, un uomo o donna intelligente che ha ormai costruito la sua personalità ed una mente sua individuale (ovvero che possiede facoltà di pensiero proprio, che non ragiona più con la mente collettiva o quella dell'esperto di turno), ma che non ha ancora aperto il cuore, non comprende minimamente l'entità ancora sottomessa alla coscienza collettiva, che fa tutto quello che il branco sostiene essere giusto. Chiaramente gli interessi e la natura di anime di evoluzione troppo differente finiscono per scontrarsi e questa è causa di rottura della coppia (e può essere causa d tradimenti). Il rimedio è scegliersi un partner del nostro stesso gradino evolutivo.