Cattive Compagnie

11.01.2020

Tenuto presente che la cattiveria assoluta non esiste ma esiste bensì solamente l'ignoranza e l'inesperienza che conduce a comportamenti malvagi, vi sconsiglio vivamente le cattive compagnie.
Esse sono un ostacolo grandissimo allo sviluppo psico-spirituale. Tutti i grandi maestri del passato, dal Buddha a Yogananda hanno ammonito i loro allievi in questo senso.
Le cattive compagnie ti inducono continuamente a pensare male, a generare un ambiente interiore malsano e a chiudere il cuore. Esse costituiscono un ritardo sulla via del sentiero spirituale. Le conseguenze che derivano dalla frequentazione assidua di persone negative sono molto difficili da arginare.
Ricordo un ragazzo che si impose per anni di vivere con una nonna megera che lo insultava quotidianamente e traeva beneficio da ciò. Questo giovane uomo, un cercatore spirituale, credeva di poter diventare più forte continuando a vivere con lei.. dopo alcuni anni si accorse che questa donna lo aveva devastato, che era diventato intransigente ed estremamente diffidente, che i suoi pensieri erano sempre negativi. E questo é solo un esempio. E non fate l'errore di frequentare cattive compagnie perché pensate di averle attirate voi con il vostro karma, come specchi, e che quindi dovete vivere quella situazione a oltranza. È vero che quelle persone le avete attirate voi, ma questo non significa che dovete farvi distruggere da loro. Usate buon senso. Qualche volta la vita vi tira una secchiata d'acqua per svegliarvi, vedete però di non annegarci!