Cenni sul Futuro

31.08.2021

A inizio 2020 vi avevo avvisato che il genere umano stava attraversando un profondo processo di iniziazione. 

Non mi soffermo sui fatti di attualità, ma vorrei delineare a grandi linee cosa ci aspetta in futuro.

Una cosa che dovete comprendere è che il futuro in gran parte è già scritto.
Ci sono degli uomini che lavorano dalla parte della luce, e che sono i ministri di Dio, che stanno permettendo che certi fatti avvengano per dare alla luce un nuovo tipo di società.

Questo nuovo tipo di società era già stato predetto 100 anni fa e ora se ne iniziano a intravedere i primi semi. 

Il parto sarà difficile, poiché il dolore accompagna sempre il cambiamento, ma abbiate fede, perché quello che dovrà venire è luminoso. 

Chi desidera tornare alla "normalità" non ha ben compreso che quella che chiama normalità è una società fondata dall'egoismo, sulla competizione, sullo sfruttamento del debole e sull'inganno. 

Dio ci chiede di abbandonare questo paradigma ed in questo momento ci spinge a farlo con forza. Due ere astrologiche si stanno chiudendo (una di 2000 anni, la famosa era dei pesci, e una di circa 25000 anni).
Il karma terrestre si sta manifestando ora poiché siamo alla fine di questi due cicli, e il nuovo dovrà arrivare.

Alla fine di un ciclo, il karma si manifesta sempre. 

Il futuro sarà caratterizzato da comunità di uomini solidali tra loro. Tornerà il baratto e le persone vivranno non più nelle grandi conurbazioni urbane, ma a contatto con la natura e sparsi. 

Il molte comunità si approfondiranno la scienza dello spirito e tutte le antiche conoscenze delle scuole di saggezza. 

Le comunità produrranno cibo sano e non contaminato. La ricchezza non sarà più concentrata in poche mani, ma diffusa tra tutti.
Nasceranno delle banche, ma saranno banche di scambio di beni e servizi, ovvero sarà dato valore ai beni in sé e non al denaro.

Tutto quello che sta accadendo in questo momento rappresenta una spinta per fondare questo nuovo tipo di società.
Una società più sana e più attenta ai valori della solidarietà, più aperta e meno corruttibile. 

Una società dove il Dio denaro verrà superato, e dove ognuno sarà apprezzato e valorizzato per quello che concretamente è capace di donare, senza giochi finanziari o speculazioni che arricchiscono pochi a svantaggio dei tanti. 

Vi chiedo di fare lo sforzo di osservare quello che accade vedendolo come un mezzo necessario per distruggere ciò che è vecchio e consunto, e giungere a qualcosa di nuovo e luminoso. 

Vi chiedo di comprendere che la sofferenza di questo periodo ha uno scopo, e che chi lavora per le tenebre sta il realtà preparando l'uomo per una luce futura. 

Siete in grado di farlo?

Phil