Divisione

17.08.2019

Il mondo è più che mai diviso in due ora: il male è forte ed evidente, ma anche il bene sta crescendo.
La differenza rispetto al passato è questa: il male prima era nascosto, i reali tiranni oscuri non si conoscevano, era difficile distinguere il bene dal male perché i due coesistevano sia all'interno della persona che nel mondo.

Ora gli schieramenti si stanno rafforzando; tutto ciò che rappresenta il bene e l' evoluzione sono alla luce del sole: tutela dell'individualità e dell unicità sia a livello individuale che nazionale, cooperazione tra individualità ben definite, rispetto delle regole volte al benessere collettivo, rappresentano la via della luce, al contrario sincretismo estremo, caos, confusione (dai sessi ai gusti individuali), appiattimento, disordine e "tutto è lecito", rappresentano la via oscura, il ritorno al branco ed all'animalità, dove il potere sì concentra inevitabilmente nel più forte (che poi in fin dei conti è solamente il più violento e senza scrupoli).
La forza dell'oscurità è quella di travestirsi da luce:

L'appiattimento diventa uguaglianza

Il tutto è lecito (caos) viene chiamato libertà

La malattia è considerata sanità

La violenza è chiamata forza

Il dire ciò che si vuole senza tatto è chiamata sincerità

La legalità diventa violenza e repressione

All'interno delle anime elette sta crescendo la luce: in molti ascoltano la chiamata verso il risveglio ed una vita al servizio del bene e del miglioramento di sé stessi.
Gli estremi dell'oscurità e della luce si fanno evidenti, esisteranno sempre meno le vie di mezzo: questo è necessario perché prima dell'eliminazione la negatività deve emergere ed essere evidente. È questa la crisi attuale.
La materia attrae verso il basso e lo spirito verso l' alto similmente ad un processo di raffinazione alchemica:la sostanza volatile ha bisogno di purificarsi dalle scorie.

Scegliete bene da che parte stare.