Quando Scatta l' Amore: la Legge di Risonanza

17.07.2021

Accade a volte, anche se sembra strano, che ci sentiamo terribilmente attratti da certe persone e non ne capiamo il perché.
Magari esse non sono belle esteticamente, eppure sentiamo un qualcosa dentro di loro che le rende irresistibili.
Sentiamo di amarle irresistibilmente e non ne comprendiamo la motivazione.
Dunque, in virtù di quale mistero accade questo?
Come svelare l'arcano dell'amore?
La risposta a queste domande è in questo video qui sotto, che mostra semplicemente una famosa legge della fisica: la legge di risonanza.

https://www.facebook.com/watch/?v=1908327402667929&extid=NS-UNK-UNK-UNK-AN_GK0T-GK1C


Un diapason entra in risonanza con un altro diapason solamente quando c'è affinità di vibrazioni, ovvero quando i due strumenti vibrano sulla medesima lunghezza d'onda.
E non succede forse la stessa cosa con le persone? Non siamo noi esseri che vibrano su una certa lunghezza d'onda?
Non ci si sente irrimediabilmente attratti da coloro che vibrano sulle nostre stesse corde?
Ciò che noi chiamiamo amore la fisica lo chiama campo di risonanza magnetico. Il segreto dell'amore è nella risonanza magnetica di due corpi che vibrano all'unisono, perchè simili.
In sostanza noi percepiamo amore verso qualcuno quando costui rappresenta per noi uno specchio di quello che siamo, ovvero quando percepiamo in lui qualcosa di noi stessi.

Nel rapporto risonante ci specchiamo nell'altro, percepiamo la nostra bellezza in lui e facendolo è come se amassimo una parte di noi stessi.
Il Buddha affermava che è impossibile amare il prossimo più di sé stessi, e che farlo rappresenta solamente un' ipocrisia. 

In realtà è totalmente impossibile amare gli altri se non si ama prima se stessi. Se odi certe parti del tuo carattere, nel momento in cui le vedi proiettate nell'altro, quando percepisci che l'altro "risuona con te", come fai a non odiarlo?
Puoi amare totalmente qualcun'altro solo se dentro di te hai accettato la tua oscurità, ciò che odi.

Allora l'altro sarà uno specchio perfetto di te stesso, e potrai amarlo senza limiti.
L' universo si serve della legge di risonanza magnetica per stabilire la simpatia e l'antipatia tra due entità.

E in questo vi è una grande giustizia: siamo attratti solamente da coloro che sono come noi, e troviamo naturale stare lontano da chi ha una vibrazione troppo diversa dalla nostra, qualcuno che non farebbe altro che nuocerci. 

Infine, quando apprezzeremo totalmente noi stessi e avremo sublimato la nostra oscurità e il costante e severo giudizio al quale quotidianamente ci sottoponiamo, allora potremo specchiarci in tutto: quando osserveremo la grande aquila in cielo, ameremo la sua libertà che sentiremo anche in noi, ammirando la placidità di un lago montano vedremo in esso rispecchiata la nostra calma, nel cielo vedremo l'infinito e il mistero che siamo, nelle onde del mare la nostra forza.

Ameremo tutto, perché tutto riflette una parte di noi, una parte che abbiamo accettato e integrato.