Alcuni Consigli

23.10.2020

Non condannate la vostra mente, ma l'identificazione con essa. 

Non condannate le vostre emozioni, ma cercate di trasmutare le passioni incontrollate tramite il distacco. Esse sorgono dell'attaccamento.

Siate vigili come il buon pastore con i vostri pensieri e le vostre emozioni. Non combattete il gregge, cercate di ammansirlo ed addestrarlo. 

Incanalare la vostra energia verso qualcosa di costruttivo, allora vi sentirete bene.

Non distruggete nulla. 

Non disturbate mai il prossimo, perché ognuno merita di comportarsi come crede, anche se voi disapprovate. Ció che è giusto per voi puó non esserlo per gli altri.

Siate amici di voi stessi. Se sbagliate, trattatevi con amore, anche se siete stati abituati ad essere puniti. Dio non punisce, egli educa con amore. Solo gli esseri umani puniscono se stessi e gli altri, perché mancano di comprensione e compassione.

Rinnovatevi sempre, perchè in natura tutto muta costantemente, e la stasi é morte.

Non abbiate paura del tempo, poiché esso é un alleato. Vi spinge a cambiare ed è il guardiano dei grandi cicli della natura.

Abbiate fede nel miglioramento e nell'evoluzione, anche se vi sembra di sprofondare nel dolore. L'alba arriva sempre dopo la notte, ed i tuoni e fulmini non durano in eterno.

Siate semplici come i bambini, e se vi accorgete di essere diventati eccessivamente adulti, allora consideratevi malati e non sani.

Abbiate cura delle persone attorno a voi, perché esse sono il giardino dove vivete.

Scacciate la paura con l'amore.

Vivete.